L'ANPS accoglie il Socio centenario Mario Congiu

È stata una festa molto particolare quella che ha unito la Polizia di Stato e l’ANPS di Nuoro per il 165esimo anniversario della fondazione. Pochi giorni prima del 10 aprile, data della Festa, la locale Sezione ANPS viene a scoprire che in città da alcuni anni, dopo essere rimasto vedovo, si era trasferito definitivamente in casa della figlia, il centenario Mario Congiu, Appuntato del disciolto Corpo delle Guardie di P.S nato a Villaputzu, in provincia di Cagliari, il 7 maggio nel 1917.

 

È una vita vissuta sempre in prima linea quella di Congiu: in servizio prima nell’Esercito dal 1938 al 1943, 3 mesi in Albania, poi comandato in servizio al confine francese, e infine in guerra in Russia. Dal 1943 al 1945 combatte da partigiano con il nome di battaglia Tris. Nel 1945 si arruola in Polizia e frequenta il 1° Corso a Nettuno. Ai Soci ANPS che gli hanno fatto visita, Mario Congiu ha raccontato che, nonostante l’età, gode di una discreta salute, si allena con i cruciverba e legge quotidiani senza grossi problemi.

 

Congiu ha accettato molto volentieri di entrare a far parte della famiglia ANPS; così, con un impeccabile abito sociale, ha partecipato alla Festa della Polizia. Durante la cerimonia, il Questore Massimo Alberto Colucci (nella foto insieme a Congiu), informato della presenza del centenario dal Presidente della Sezione ANPS di Nuoro, Guerino Caronia, gli ha rivolto un saluto particolare, richiamando l’attenzione del pubblico e dei giornalisti che gli hanno dedicato titoli e articoli sulla stampa locale.