Accordo Polizia - FCI

Roma, 27 febbraio 2019 - E' stato firmato al Viminale il protocollo di collaborazione tra la Polizia di Stato e la Federazione Ciclistica Italiana con lo scopo di diffondere la cultura della prevenzione per ridurre gli incidenti sulle strade. L’intesa, di durata triennale e prorogabile per altri tre anni, è stata sottoscritta dal Capo della Polizia Franco Gabrielli e dal Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco.

 

La Polizia di Stato e la Federciclismo si impegnano a sviluppare iniziative congiunte nei settori della comunicazione, della formazione, dell’educazione stradale e per la prevenzione degli incidenti. Attenzione particolare è stata riservata alla condivisione dei dati sul fenomeno infortunistico e all’analisi delle statistiche al fine di adottare misure efficaci di prevenzione.

 

I ciclisti sono utenti vulnerabili: nel 2017 la categoria ha fatto segnare un risultato sostanzialmente positivo in termini di riduzione della mortalità, le vittime infatti sono diminuite del 7,6 per cento rispetto al 2016, passando da 275 a 254, ma il tributo di sangue è ancora troppo alto. Il risultato da raggiungere è previsto nel Piano Nazionale della Sicurezza Stradale “Orizzonte 2020” che indica la “Riduzione del 50 per cento del numero dei decessi sulle strade entro il 2020, rispetto al totale dei decessi registrato nel 2010”.