Il ricordo di Massimo Michelin

San Donato Milanese, 21 gennaio 2019 - Sono trascorsi 16 anni, ma il ricordo dell'agente scelto  della Polstrada Massimo Michielin, della Sottosezione di San Donato Milanese, resta ancora vivo tra i colleghi e la gente del territorio. L’agente 27enne, fu travolto e ucciso sulla tangenziale est di Milano, mentre era impegnato nei rilievi per un incidente stradale.

 

Il 17 gennaio a San Donato Milanese è stato ricordato il suo sacrificio con una messa di suffragio, celebrata dal cappellano della Polizia di Stato don Luca Bernardini. Erano presenti il Vicario del Questore Ottavio Aragona, la Dirigente della Polizia Stradale Simonetta Lo Brutto, il Comandante della sottosezione Pasquale Mastrocinque, gli ex comandanti Gabriele D'Angelo e Gino Montagnana, I comandanti della Compagnia dei Carabinieri di San Donato e della Polizia Locale di San Donato e San Giuliano, gli assessori Chiara Papetti e Daniele Castelgrande. L’ANPS era rappresentanta dalla Sezione di Milano, guidata dal Presidente Carmine Abagnale, e dal Gruppo di San Giuliano Milanese con il responsabile Francesco Fazio.

 

Grande la commozione del comandante Montagnana, che si trovava di pattuglia con l'agente Michielin che ha trattenuto le lacrime, per un ragazzo capace, sempre presente e che considera come un figlio.