La Sottosezione di Vasto intitolata al vice sovrintendente Zanella

La terza domenica di novembre di ogni anno è la "Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada". Questo momento di ricordo e riflessione è stato proclamato dall'Onu nel 2005, con la speranza che possa contribuire al cambiamento delle abitudini negative degli automobilisti. In queste occasioni la memoria va a tutte le vittime di incidenti, compresi i poliziotti che sono sulla strada tutti i giorni per compiere il proprio dovere. Molti sono infatti gli uomini della Stradale che hanno perso la vita in servizio, e per questo la bandiera della Polizia di Stato è stata fregiata cinque volte della Medaglia d'oro.

Uno di questi è il vice sovrintendente della Polizia di Stato Maurizio Zanella, che il 30 agosto 2012 è morto sull'autostrada A14. Maurizio era in servizio al distaccamento della Polizia stradale di Vasto (Chieti) ed è stato investito mentre stava segnalando agli automobilisti la coda che si era formata a causa di un incendio divampato in un campo adiacente all'autostrada.

Nella mattinata di lunedì 17 novembre, la caserma della Sottosezione autostradale di Vasto è stata intitolata al poliziotto scomparso. La targa in ricordo di Maurizio Zanella è stata scoperta alla presenza della moglie e delle figlie, la più grande delle quali Valeria, è un operatore tecnico della Polizia in servizio alla questura di Chieti. Alla cerimonia hanno partecipato il direttore centrale delle Specialità della Polizia di Stato Roberto Sgalla, il direttore del Servizio polizia stradale Giuseppe Bisogno e le principali autorità locali della zona.

 

(fonte: poliziadistato.it)