Poliziotti e soci ANPS a scuola per la legalità

Si svolgerà a Bagheria nei giorni 14 e 15 novembre la manifestazione “A scuola di legalità”. Venerdì 14 novembre, dalle ore 09.00, i poliziotti del locale Commissariato ed i soci della sezione ANPS di Monreale, incontreranno gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola statale primaria Emanuela Loi. L’obiettivo sarà quello di divulgare, con semplicità e simpatia, il tema della legalità, convivenza civile e, più in generale, dell’educazione civica. I poliziotti cercheranno di dimostrare ai ragazzi lo stretto legame esistente tra il rispetto delle regole e la possibilità di una convivenza sicura, serena e ricca di soddisfazioni.

Agli alunni verranno proposti video e foto relativi a casi reali su cui hanno lavorato con successo gli investigatori della Polizia di Stato e al termine seguirà un momento di confronto per stimolare uno scambio di opinioni e informazioni relativi alle “imprese” dei bulli e delle relative soluzioni, l’amore e il rispetto per la cosa pubblica, il corretto utilizzo dei numeri per le emergenze (113, 112, 115 e 118).

 

Di corsa per la legalità e il ricordo

Sabato 15 novembre, dalle ore 09,00, si svolgerà l’attività “Di corsa per la legalità e il ricordo” che si pone il fine di creare un importante momento socio-sportivo per sottolineare il concetto secondo cui l’educazione alla legalità passa anche e soprattutto attraverso lo sport, basato sul rispetto delle regole, non solo verso gli altri, ma anche nei confronti di se stessi. L’attività si svolgerà attraverso una corsa podistica, non agonistica, percorrendo le vie dedicate a poliziotti e magistrati rimasti vittime dei barbari eccidi di mafia. La giornata terminerà con il “ricordo” del commissario Beppe Montana, ucciso per mano mafiosa a Porticello. Gli alunni della scuola primaria Emanuela Loi insieme ai poliziotti ed ai soci ANPS raggiungeranno il commissariato della Polizia di Stato di Bagheria, dove a fare gli onori di casa sarà il dirigente vice questore aggiunto Francesco Fucarini, e potranno conoscere e toccare con mano il modo di lavorare degli agenti. L’auspicio è di rafforzare, negli alunni, il valore della legalità, rispetto delle regole e dell’aiuto verso chi si trova in difficoltà.