Commemorazione Luigi Carluccio

Como, 26 luglio 2018 – La città di Como ricorda il Brigadiere di P.S. Luigi Carluccio, artificiere della Polizia di Stato dilaniato da un ordigno nel 1982. Intervenuto per disinnescare gli ordigni piazzati dai terroristi delle Brigate operaie davanti ad alcune attività commerciali della città, mentre cerca di disattivarne uno all’incrocio tra viale Lecco e via Sacco, viene investito da una forte esplosione. Alla cerimonia erano presenti il Vice prefetto Giuliana Antonella Longhi, il Questore Giuseppe De Angelis e il vicario Eliseo Nocolì, il figlio dell’artificiere, Alessandro Carluccio, agente in servizio nella Squadra anticrimine, il Sindaco Mario Landriscina e altre autorità. Presenti tanti poliziotti in servizio e in congedo; tra loro, anche la rappresentanza ANPS di Como, guidata da Mauro Inama, compagno di corso di Carluccio a Vicenza nel 1972. Dopo la cerimonia religiosa officiata dal cappellano don Giorgio, è stata deposta una corona di fiori sul luogo dell’esplosione.