Sessantanni dei sommozzatori

La Spezia, 8 giugno 2018 - "Il nostro cielo inizia dove il vostro finisce” è il motto degli uomini del Nucleo sommozzatori della Polizia di Stato di Stato che oggi, insieme al Capo della Polizia Franco Gabrielli, festeggia il 60° anniversario della fondazione. Il Capo è stato accolto dal Prefetto di La Spezia Antonio Lucio Garufi, dal Direttore delle specialità Roberto Sgalla, dal Questore di La Spezia Francesco Di Ruberto e dal Vescovo Ernesto Palletti.

 

La giornata si è aperta con la commemorazione ai caduti: una breve sosta al cippo commemorativo dell’ispettore Rosario Sanarico e una suggestiva cerimonia in mare presso la base del Centro nautico e sommozzatori (Cnes) con la benedizione e la deposizione in acqua di una corona, davanti la statua di S. Paolo, inabissata da un team di sommozzatori.

 

Gli ospiti si sono poi trasferiti presso Villa Marigola, a Lerici, per partecipare al convegno “1958-2018 un profondo impegno per la sicurezza”. All'interno della Villa è stata allestita una mostra con cimeli storici e attrezzature moderne utilizzate dagli specialisti della Polizia. Durante l’incontro, presentato dalla giornalista Donatella Bianchi volto del programma Rai “Linea Blu”, è stata ripercorsa la storia della specialità attraverso video e testimonianze.

 

Il saluto di benvenuto del direttore del Cnes, Bianca Venezia ha introdotto un docufilm dedicato ai 60 anni di attività dei sommozzatori realizzato da Stefano Ribaldi, ex Direttore di Rai scuola; è seguita poi la visione commentata di alcune esercitazioni di salvataggio con elicottero e di ricerca in mare con l'ausilio dei cinofili.

 

A margine della cerimonia il capo della Polizia ha dichiarato: “Un reparto poco incline alle luci della ribalta ma fondamentale per la nostra attività di Polizia. Siamo orgogliosi di festeggiarli in questa cornice meravigliosa che dagli anni '60 è diventata il centro di formazione, di coordinamento e perfezionamento dei sommozzatori sparsi nel territorio nazionale".