Torino, arrestata la banda del ginseng

Si incontravano in un bar di Torino per prendere un "ginseng" ma in realtà era una scusa per definire i "colpi" da fare. Cinque uomini sono stati arrestati lunedì 3 novembre dai poliziotti del Compartimento polizia stradale di Torino con l'operazione "Ginseng" perché accusati di associazione per delinquere, rapina aggravata, sequestro di persona, furto, ricettazione e favoreggiamento. Gli arresti sono stati eseguiti in provincia di Torino ed Asti. L'indagine, iniziata da febbraio 2014, ha permesso agli agenti di scoprire un'organizzazione criminale che compiva furti di autovetture e rapine ai supermercati. Inizialmente i poliziotti hanno individuato due dei cinque arrestati che rubavano autovetture per poi smontarle e rivenderne i pezzi anche su siti di annunci in Internet.

Attraverso intercettazioni telefoniche e pedinamenti gli agenti sono riusciti a scoprire che una delle autovetture rubate era conservata in un box in uso agli arrestati e veniva utilizzata per compiere sopralluoghi nei vari supermercati che volevano rapinare. Da qui gli investigatori hanno ricostruito i vari episodi di rapina ai danni di 5 supermercati, tutti a Torino.Insieme agli arresti i poliziotti hanno eseguito una serie di perquisizioni e hanno sequestrato alcune autovetture di provenienza illecita.