Le moto ANPS sulle strade del Chianti

Dall’1 al 3 settembre si è tenuto a Montecatini Terme il X° Motoraduno Nazionale ANPS “Doppiavela”,organizzato dal locale Gruppo motociclisti ANPS, che ha visto la partecipazione di associati provenienti da Brescia, Campagna, Como, Firenze, Prato, Bolzano e Udine, ai quali si è aggregato il Motoclub Polizia di Stato di Livorno. Il raduno si è svolto secondo il programma elaborato dalla Sezione ANPS di Montecatini; al Presidente Marco Acerra e al consiglio direttivo va dato il merito di aver organizzato in brevissimo tempo una manifestazione di  grande importanza per il nostro sodalizio.

 

Nel pomeriggio del primo giorno sono stati accolti i partecipanti, ai quali è stato consegnato il materiale pubblicitario dell’evento; dopo la sistemazione presso i vari alberghi, in serata si sono recati a Monsummano Terme per la cena. Il secondo giorno si sono radunati per il moto giro con partenza da Montecatini; il tracciato, lungo 230 chilometri, ha portato i partecipanti tra le bellissime colline del Chianti, toccando diverse province toscane. La sera sono stati accolti presso l’Ippodromo locale, che per l’evento aveva dedicato la serata di gare alla nostra Associazione, organizzando la cena presso il ristorante della struttura e concedendo ai vari responsabili dell’Associazione di premiare i fantini vincitori delle corse svoltesi durante la giornata. All’interno dell’Ippodromo sono stati ospitati il Pullman Azzurro, presente a Montecatini per tutta la durata del Motoraduno, con una esposizione di auto e moto d’epoca della Polizia. Presente anche un gruppo cinofili con una esibizione e un pattuglia di cavalleggeri che ha percorso l’anello dell’ippodromo.

 

L’ultimo giorno i radunisti, scortati dalla Polizia Municipale, si sono recati al Santuario della Madonna del Buonconsiglio a Ponte Buggianese; dopo la benedizione delle moto, il Presidente ANPS di Montecatini Acerra, accompagnato dal Vice presidente nazionale Giovanni Roselli, ha donato al parroco una scultura marmorea realizzata da un artista locale e raffigurante San Michele Arcangelo, deposta all’interno della chiesa sull’altare. Al rientro a Montecatini, con un’altra cerimonia, è stata deposta una corona d’alloro al monumento ai caduti della Polizia, alla presenza dell’Assessore comunale Helga Bracali, rappresentanti della Polizia di Stato e altre personalità. Il Motoraduno è terminato con un il pranzo sociale; nell’occasione sono stati consegnati attestati e riconoscimenti ad alcuni partecipanti e al Gruppo motociclisti più numeroso.