Un parco per i Caduti della Polizia

Lucca, 21 agosto 2017 - Si è svolta nei giorni scorsi, presso il comune di Altopascio la cerimonia di intitolazione di un giardino pubblico ai caduti della Polizia di Stato. La manifestazione, voluta dalla Sezione ANPS guidata da Pasquale De Carlo, si è svolta nel comune lucchese per onorare la memoria di Alessandro Nuti, Vice sovrintendente della Polizia, deceduto otto anni fa a seguito di un grave incidente stradale, al quale la Sezione ANPS è intitolata. Proprio ad Altopascio, Nuti ha vissuto per diversi anni.

 

Alla cerimonia, insieme al Sindaco Sara D’Ambrosio, hanno partecipato il Prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, il Questore Vito Montaruli, i comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, altre autorità, il Dirigente scolastico del Comprensorio di Altopascio, il Vescovo di Pescia Roberto Filippini, le rappresentanze ANPS di Pisa, Prato e Pontedera e tanti cittadini.

 

Dopo i discorsi delle autorità presenti, è stata scoperta una targa in memoria dei caduti della Polizia di Stato e nelle immediate vicinanze della targa è stato piantato un albero di ulivo, donato dall'amministrazione comunale di Altopascio, segno del rifiorire della legalità. Un momento di commozione tra i presenti si è avuto quando quando la vedova del Sovrintendente Nuti e i suoi due figli hanno deposto un mazzo di fiori ai piedi della targa.

 

Il Vescovo di Pescia Filippini ed il Parroco di Altopascio don Bruno De Rosa, dopo un breve momento di preghiera, hanno benedetto la targa, l'ulivo ed i presenti. La banda musicale Zei di Altopascio ha arricchito i momenti essenziali dell'evento. Al termine, il direttivo della Sezione ANPs di Lucca ha donato un lettino per ambulatorio medico alla locale Misericordia e una sedia a rotelle per disabili della locale Caritas, in segno di vicinanza alla collettività.