Cerimonia per Pietro Lungaro

Trapani, 5 giugno 2017 - Si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia di scoprimento una targa marmorea, collocata nell’atrio di Palazzo Cavarretta, sede del Consiglio comunale di Trapani, per commemorare il martire trapanese Pietro Ermelindo Lungaro, Vice brigadiere di P.S., Medaglia d’argento al valor militare. Oltre alle autorità civili e religiose, erano presenti il Presidente nazionale ANPS Claudio Savarese, il Vice presidente Pino Chiapparino, il Segretario generale Michele Paternoster, insieme ad una folta rappresentanza delle Sezioni ANPS di Trapani, Palermo e Castelvetrano e alle altre associazioni d’arma e combattentistiche.

 

 

Molto apprezzato è risultato l’intervento del Presidente Savarese, che si è soffermato sull’importanza delle iniziative sociali che consentano di tramandare alle future generazioni quei valori di legalità, giustizia e libertà, così come le gesta di quanti hanno donato la propria esistenza alla Patria, sia in tempo di pace che in tempo di guerra, per la salvaguardia della sicurezza e della libertà dei cittadini. Il Presidente della Sezione ANPS di Trapani Nicolò Villabuona ha affermato che ricordare il sacrificio di un eroe trapanese, dedito ai valori di democrazia e di libertà, perito nell’eccidio delle fosse Ardeatine, vuol dire ripercorrere quel periodo buio, affinché orrori come quei tragici eventi non abbiano più a ripetersi.

 

 

 

Alla manifestazione ha partecipato il “Piccolo Coro Trentapiedi”, dell'Istituto comprensivo G. Mazzini di Erice, composto da circa 40 studenti di scuola elementare, diretto dalle docenti Rosella Ruggirello e Carolina Magaddino, che ha eseguito l’inno nazionale ed il brano “Sorridi amore vai”, meglio conosciuto come la colonna sonora del film La vita è bella.