AISM ed ANPS portano le mele della ricerca in Questura

I volontari dell'AISM e della sezione ANPS di Roma, guidata dal presidente di sezione e segretario generale ANPS Michele Paternoster, si uniscono per dare il loro contributo a favore della ricerca sulla sclerosi multipla. Giovedì 16 ottobre, dalle ore 10.00 sino alle 15.00, presso l’androne della Questura Divisione Personale di Via Statilia 30, a Roma, poliziotti, soci ANPS e cittadini potranno finanziare la ricerca contribuendo con un 'offerta minima di 9 € per il sacchetto di mele.

La sclerosi multipla è una patologia cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante che colpisce 72.000 persone in Italia ( 5000 casi nel Lazio), di cui la metà sono giovani tra i 20 e i 35 anni, i quali ricevono la diagnosi nel momento della vita più ricco di progetti. Per questo, oltre alla ricerca sulla sclerosi multipla, che l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla finanzia per il 70% in Italia, l'AISM si impegna sul territorio con numerosi progetti socio assistenziali a supporto dell' autonomia e dei diritti delle persone con sclerosi multipla. Oggi, grazie ai progressi ottenuti dalla ricerca scientifica, ci sono terapie in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone che ne sono colpite. Tuttavia la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate: per questo è indispensabile sostenere la ricerca scientifica e le attività dell’ AISM sul territorio. I sacchetti di mele romagnole a varietà mista (golden, modì e granny ) da 1,8 kg ciascuno saranno inseriti in graziose borsine in TNT con il logo AISM. I fondi raccolti saranno destinati alla ricerca scientifica, ad incrementare i servizi socio assistenziali a supporto dell'autonomia delle persone con sclerosi multipla e in particolare a finanziare il Progetto Giovani, tramite cui l’Associazione supporta i ragazzi con SM in tutti i campi - famiglia, lavoro, studio - attraverso incontri, convegni e pubblicazioni specifiche. Oggi AISM, con la sua Fondazione, è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 40 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti.

L'iniziativa rientra nell'accordo firmato dalla Presidenza dell'Associazione Nazionale della Polizia di Stato, con sede a Roma in Via Statilia 30, e fa parte della campagna nazionale La Mela di AISM 2014.