Consegnati gli attestati alla famiglia De Mitri

Spesso ci interroghiamo sul senso della vita. E’ in particolari occasioni che impariamo ad apprezzarla. Ai Soci della Sezione di Trento è successo il giorno 29 settembre. Nel giorno del suo onomastico, è stato premiato Gabriele De Mitri, Agente della Polizia di Stato in congedo; accanto a lui, la madre Maria di 77 anni e papà Osvaldo di 82, anche loro destinatari di un particolare riconoscimento.

 

Gabriele si trova in uno stato di coma vegetativo da ventidue anni; e proprio all’età di 22 anni è rimasto ferito in un incidente stradale. Da allora è assistito con amore e totale dedizione dai genitori. Maria e Osvaldo sono l’esempio di quanto l’amore dei genitori possa andare oltre ogni difficoltà, sacrificando la propria vita per stare accanto al proprio figlio. Per questi motivi, a Gabriele è stato consegnato l’attestato di Socio ad honorem, mentre ai genitori quelli di Socio benemerito dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato.

 

Alla consegna, svoltasi presso la sede dell’Rsa Margherita Grazioli, erano presenti, tra gli altri, il Questore di Trento Massimo D’Ambrosio, che ha voluto far sentire la sua vicinanza e quella della Polizia di Stato, il Consigliere nazionale ANPS Pasquale Carillo, il Presidente dell’Rsa M. Grazioli e il direttore Massimiliano Varo. Il Presidente della Sezione ANPS di Trento Raffaele Sinapi, nel ringraziare i presenti, si è fatto portavoce dell’affetto di tutta la cittadinanza di Trento alla famiglia De Mitri.