Una manovra salva la vita

ANPS e Sis 118 insieme per aiutare genitori e nonni. È stato questo l’intento dell’iniziativa "Una manovra ti salva la vita", organizzata il 14 giugno presso la Sala Rosano della Questura di Campobasso. L’evento, il primo di una serie, ha mostrato quali sono le manovre indispensabili in caso di soffocamento di un bambino. Il corso è stato tenuto da Agnese Fratantuono e Costanzo Sampogna, operatori e istruttori della Centrale Operativa del 118; i due volontari hanno illustrato ai presenti la famosa manovra di Heimlich, il medico statunitense che per primo la descrisse nel 1974, fornendo tutte le informazioni necessarie, anche con esercitazioni pratiche, circa le procedure da adottare in presenza di sintomi da soffocamento e cioè quando un corpo estraneo, sia esso cibo o un piccolo oggetto, va ad ostruire in maniera parziale o totale le vie respiratorie in particolare dei bambini. Nella stessa occasione, sono stati forniti cenni sulla rianimazione cardiopolmonare in persone incoscienti colpite da arresto cardiocircolatorio. I due operatori hanno in questo modo ricordato che, con pochi semplici manovre, in attesa dell’arrivo del 118, si può salvare una vita in moltissimi casi.