Intitolata ad Antonio Dinielli la Sezione ANPS

La sezione ANPS di Monopoli ha intestato la propria sede all’Assistente della Polizia di Stato Antonio Dinielli. La manifestazione del 26 giugno 2016 è iniziata presso la Chiesa Regina Pacis di Monopoli, con la cerimonia religiosa officiata da Don Salvatore Montaruli, alla presenza dei genitori del poliziotto caduto, Elena e Nicola, del Vice questore vicario della Questura di Bari Luca Speranza, del Dirigente del locale Commissariato Walter Lomagno, del sindaco Emilio Romani, del Presidente della Sezione ANPS di Bari Francesco Matarangolo, insieme ad altre autorità civili, militari e religiose, ai rappresentanti delle varie forze dell’ordine e delle associazioni combattentistiche e d’arma.

 

 

 

 

Successivamente, presso il Commissariato di Polizia, si è svolta la cerimonia di scoprimento della targa marmorea con l’intitolazione della Sezione ad Antonio Dinielli. Erano presenti anche il Sindaco di Acquaviva delle Fonti Davide Carlucci, città di residenza della famiglia Dinielli, e il Sindaco di Alberobello Michele Maria Longo. Al termine della cerimonia di intitolazione, tutti soci ANPS, insieme al direttivo guidato dal presidente Antonio Bucci, si sono riuniti in una sala ricevimenti della zona; nel corso della manifestazione, ai signori Nicola ed Elena Dinielli, sono state consegnate le pergamene di soci onorari ANPS.

 

 

 

L'agente scelto della Polizia di Stato Antonio Dinielli, nato a Monza nel 1979, era in servizio presso la Questura di Bari - Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. Il 23 novembre 2005, mentre inseguiva a bordo della Volante un'auto rubata, a causa dell'asfalto viscido, andò a schiantarsi contro un guard-rail. L'agente scelto Antonio Dinielli morì sul colpo, mentre il suo collega rimase seriamente ferito.