Inaugurato monumento a Giovanni Palatucci

È stato inaugurato a Rovigo, in Piazza Palatucci, il monumento intitolato al Giusto tra le Nazioni e ultimo Questore di Fiume Italiana. L’opera nasce da un bozzetto vincitore di un concorso di idee indetto nel 2013 dal Comitato Palatucci-ANPS, disegnato da una studentessa del liceo artistico “C.Roccati” di Rovigo; la progettazione dell’opera è stata curata dal geometra Graziano Maron, Presidente della Federazione provinciale del Nastro Azzurro, mentre la realizzazione è opera dello scultore polesano Carluccio Zangirolami, noto per le opere realizzate con schegge di granata recuperate sui teatri della Grande Guerra.

 

La mattinata dedicata alla cerimonia si è aperta alle ore 10 con la cerimonia religiosa celebrata presso la Parrocchiale di S.Antonio, concelebrata dal Cappellano della Polizia di Stato don Piergiorgio Lupi, dal Parroco don Emanuele Sieve, da Monsignor Antonio Boccardo e da Don Mario Ferrari. Erano presenti il Vice prefetto Rovigo Carmine Fruncillo, il Questore Rosario Eugenio Russo, il Vicesindaco Ezio Conchi, la Senatrice Emanuela Munerato, il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Avezzù e una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Palatucci di Roma, insieme alle rappresentanze di tutte le associazioni combattentistiche e d’arma della città. Al termine della cerimonia, tutti i partecipanti si sono recati in corteo verso la piazza, dove con una solenne cerimonia è stata scoperta l’opera dedicata a Palatucci. Dopo i discorsi delle autorità, è stata deposta una corona d’alloro in onore dei caduti della Polizia di Stato, mentre le note del trombettiere accompagnavano la conclusione della cerimonia.