La storia di Roberto Mancini conquista milioni di italiani

Grande successo di pubblico per la serie tv Io non mi arrendo, andata in onda su Rai1 il 15 e 16 febbraio, dedicata alla vita di Roberto Mancini, Sostituto commissario della Polizia di Stato e Medaglia d’oro al valor civile. Con le sue indagini, Mancini è stato il primo a far emergere la terribile verità sulla Terra dei fuochi; proprio a causa dei frequenti sopralluoghi nei terreni resi radiottavi dai rifiuti tossici interrati, Roberto Mancini è deceduto nell'aprile del 2014 a seguito di una lunga malattia.

 

La seconda e ultima puntata della serie è stata seguita da oltre 7 milioni di telespettatori, con uno share del 28,15%. Un grande successo per il quale Beppe Fiorello, l’attore che ha interpretato Roberto Mancini, ha voluto ringraziare su Twitter con un messaggio: “Grazie a tutti, è stato un onore far conoscere a tanti italiani Roberto Mancini”.

 

Riportiamo l’intervista rilasciata a Fiamme d’Oro da Monika Dobrowolska, moglie di Roberto Mancini, in occasione del Progetto Ambiente e Legalità realizzato in alcune scuole di Roma e Casavatore, in collaborazione con Libera e Legambiente.