Tavolo di lavoro con Telefono Azzurro

Si è svolta Roma martedì 9 febbraio 2016, presso la Nuova Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, la tappa romana dell’evento organizzato da Telefono Azzurro in occasione della XIII edizione del Safer Internet Day, la Giornata internazionale istituita e promossa dall’Unione Europea.

 

È ormai sapere condiviso come Internet rappresenti oggi un luogo di ritrovo costantemente frequentato da bambini e adolescenti, connessi tra loro e con il resto del mondo. Per i bambini e gli adolescenti di oggi gli spazi e gli strumenti della Rete - web, chat, social network, Istant Messaging – sono parte integrante dei processi comunicativi, di socializzazione di conoscenza, di creatività ed espressione. Allo stesso tempo, il web rappresenta terreno fertile per potenziali insidie e pericoli, che i giovani spesso identificano ma dai quali non sempre sanno – o riescono – a difendersi. Il tema della sicurezza in rete resta quindi prioritario e, per certi versi si estende ed acquisisce complessità. Accanto alle posizioni di chi mette l’accento sulla libertà di internet, sulla libertà di accesso sull’autoregolamentazione e l’autodifesa (i ragazzi devono poter accedere alla rete e, come in altri ambiti della vita, imparano autonomamente a gestirne i rischi) si moltiplicano atteggiamenti repressivi, che individuano nella limitazione dell’accesso e dell’esplorazione l’unica modalità di gestione di rischi e pericoli.

 


L'ambizione del Safer Internet Day 2016 organizzato da Telefono Azzurro è offrire ragionata continuità al confronto positivo avviato nelle precedenti edizioni per la definizione di modelli concettuali e operativi proficui per la promozione del benessere in rete, la prevenzione e la gestione efficace di ogni situazione di pericolo. L’approccio di Telefono Azzurro a queste tematiche intende essere innovativo, caratterizzandosi per una focalizzazione su conoscenze scientifiche, accresciuta consapevolezza, competenza, coinvolgimento attivo ed empowerment – degli adulti come dei ragazzi e delle aziende - quali fattori di protezione.

 

È stata una giornata di lavoro particolarmente ricca quella che si è svolta presso Nuova Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, con gli interventi tra gli altri, dei Ministri Angelino Alfano, Enrico Costa, Stefania Giannini e Beatrice Lorenzin. Presenti numerose autorità del mondo accademico ed esperti internazionali in materiale di sicurezza e tutela dei minori. Tra gli invitati, nel folto pubblico, anche il delegato Angelo Brusco dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, in rappresentanza del Presidente nazionale Claudio Savarese.