Il capo della Polizia porta "Civis" nelle scuole

Con l'inizio dell'anno scolastico i ragazzi di alcune scuole elementari italiane hanno ricevuto un regalo speciale: "Il mio diario". Si tratta di un diario esclusivo dove un supereroe, "Civis", illustra ai giovani studenti i comportamenti virtuosi per la protezione dell'ambiente e nelle relazioni con coetanei e adulti. Il 19 settembre a Matera, in una delle province pilota scelte per la distribuzione del prezioso diario, è stato proprio il capo della Polizia Alessandro Pansa a presentarlo agli alunni dell'istituto comprensivo "Padre Giovanni Minozzi".

Nella palestra della scuola, dopo una breve introduzione del capo redattore RAI della Basilicata Oreste Lo Pomo e il saluto del dirigente scolastico Patrizia De Franco, l'attore Domenico Fortunato ha letto il messaggio personale di "Lupo Alberto" agli studenti. Successivamente sono seguiti gli interventi del prefetto Alessandro Pansa e del vice ministro dell'Interno Filippo Bubbico a cui sono state rivolte alcune domande dai bambini.

"Abbiamo voluto fornire il nostro contributo per fare entrare in società cittadini preparati, questo è un investimento per il futuro del paese" ha detto il prefetto Pansa mentre illustrava ai ragazzi di Matera, il progetto.

"Il diario - ha detto Pansa agli studenti - è un piccolo contributo per farvi entrare nella società con un bagaglio di conoscenze e per farvi diventare 'supercittadini'. I contenuti sono utili anche ai vostri genitori". Il capo della Polizia ha poi sottolineato "L'importanza del rapporto tra i cittadini, a cominciare dai bambini, e tutti gli uomini in divisa che lavorano con serietà per la legalità.

Il viceministro Bubbico, ha evidenziato che "Nel diario sono contenuti i valori, da una parte, della vita e della forza di Polizia e dall'altra, della scuola, fatta anche questa di sacrifici e impegni. La Polizia - ha aggiunto - lavora per la vostra libertà e sicurezza".

La cerimonia si è conclusa con l'inno nazionale cantato dai ragazzi a cui è seguita la consegna dei diari a tutti gli alunni presenti, da parte del vice ministro Bubbico e dal capo della polizia Pansa.Anche la questura di Matera è stata interessata all'evento dove il senatore Bubbico e il prefetto Pansa hanno consegnato "Il mio diario" ai figli dei poliziotti in servizio nella provincia.

 

I luoghi dell'iniziativa ed il progetto

Le altre province coinvolte nell'iniziativa sono: Alessandria, Savona, Rovigo, Prato, Isernia, Benevento, Vibo Valentia, Nuoro e Siracusa. "Il mio diario" è un progetto ideato e realizzato dalla Polizia di Stato, e condiviso con il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, con il contribuito del ministero dell'Economia e delle Finanze che ne ha permesso la diffusione a livello nazionale.

"Civis" intende stimolare i ragazzi alla riflessione, insieme a insegnanti e genitori, su alcuni aspetti fondamentali per la loro formazione, come il rispetto delle regole e il senso civico. Sfogliando il diario, infatti, i ragazzi troveranno tante vignette sul rispetto dell'ambiente, il bullismo, il razzismo e la tutela dell'infanzia. Ma ci sono anche riferimenti alla Costituzione italiana, alla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e alla Convenzione sui diritti dell'infanzia. Il diario, nella prefazione, contiene invece un messaggio del noto personaggio Lupo Alberto, nato dalla penna di Guido Silvestri ed una lettera agli insegnanti, tratta dall'opera "Lettera all'insegnante di mio figlio" di Abramo Lincoln, nonché una presentazione di Civis.

Insomma un diario di vita per la vita futura dei nostri giovani.