Pattuglie miste poliziotti italiani e spagnoli per i turisti

Si rinnova per il secondo anno consecutivo il progetto "Turismo sicuro", una partnership tra forze di polizia italiane e spagnole. A partire dal 1° luglio, in alcune località turistiche, sono in servizio pattuglie composte da un agente della Polizia di Stato ed un agente del Cuerpo national de policia, mentre in altri luoghi le pattuglie sono formate da un carabiniere e da un agente della Guardia civil.

Sono 4, in Spagna, le località interessate dal progetto: Madrid, Malaga, Ibiza e Formentera. Cinque quelle in Italia: Roma, Firenze, Venezia, Sorrento ed Amalfi. L'intento è quello di garantire ai turisti, nei luoghi di maggior affluenza, un'assistenza immediata nella sfera della sicurezza con agenti di polizia che parlano la loro lingua. Il progetto si propone anche di realizzare un filo diretto tra il turista, forze dell'ordine e autorità diplomatiche e consolari dei due Paesi. Gli operatori avranno, tra le loro funzioni, quelle di pattugliamento a piedi o in macchina, il sostegno alle vittime di reato, la prevenzione della criminalità e l'assistenza nella presentazione di denunce. Lo scorso anno le pattuglie miste ad Ibiza hanno consentito di arrestare due ricercati italiani, uno per droga ed uno per furti di orologi di pregio. In un'altra occasione le pattuglie miste, sempre ad Ibiza, sono state impiegate per attività di collegamento per arrestare 5 italiani in trasferta responsabili di furti di orologi di marca.