Medaglia d'onore per Raffaele Parente

Il 27 gennaio scorso, presso il Museo storico di Lecce, si è svolta la cerimonia per la Giornata della Memoria, con la partecipazione di numerose scolaresche, autorità civili, militari e religiose, nonché di un folto pubblico e di numerosi visitatori della mostra fotografica allestita per la circostanza.

Nell’occasione è stato premiato, con Medaglia d'onore concessa da Presidente della Repubblica, Raffaele Parente padre del nostro socio Antonio, con la seguente motivazione: Militare dell'E.I. durante il 2° conflitto mondiale, fatto prigioniero, si rifiutava di collaborare con l'esercito tedesco e, pertanto, fu deportato in Germania ed internato nei campi di concentramento nazisti". La medaglia, consegnata dal Prefetto di Lecce Giuliana Perrotta e dal sindaco di Nardò (città quest'ultima già premiata con Medaglia d'oro del Presidente della Repubblica) Marcello Risi, è stata ritirata dal figlio Antonio Parente.