Il ricordo di Giovanni Palatucci con i ragazzi delle scuole

Settanta anni sono trascorsi dal quel 10 febbraio 1945, quando Giovanni Palatucci, ultimo Questore di Fiume, morì nel campo di concentramento di Dachau, ove era stato deportato. La sezione ANPS, per onorare la sua figura e di quanti conobbero la sua stessa sorte, anche quest’anno, in un percorso di conoscenza e di ricordo ha organizzato, in collaborazione con la Questura, un incontro con i giovani studenti delle scuole “Carducci “ di Lignano Sabbiadoro e “Valussi” di Udine. L’incontro, dal titolo “Il Questore di Fiume -70 anni dopo”, si è tenuto presso la sala congressi del villaggio GeTur di Lignano Sabbiadoro; oltre 250 studenti, sotto l’attenta guida dei loro insegnanti, hanno mostrato ai numerosi presenti i lavori realizzati per ricordare Giovanni Palatucci.

Il Vice presidente nazionale ANPS Giovanni Roselli, in veste di Presidente della sezione, ha rivolto il saluto di benvenuto ai convenuti e ringraziato il Questore Cracovia per la collaborazione e il sostegno dato al progetto. Ringraziamenti sono stati rivolti anche al il Direttore generale della GeTur Cepile, al corpo insegnante delle scuole per la condivisione dell’iniziativa e agli studenti per l’impegno profuso. Sono seguiti gli interventi del Vice questore Pigani, in rappresentanza del Questore, dell’Assessore alla Cultura di Lignano Meroi, del Direttore della Zona Polizia di Frontiera Pillinini e del Vice prefetto Palazzolo. Il coro dei ragazzi della scuola “Valussi”, intonando canti della tradizione ebraica, ha dato inizio all’incontro che è continuato con la proiezione del lavoro teatrale delle ombre, realizzato dagli studenti della “Carducci” ed è proseguito con un coreografico spettacolo ginnico degli allievi della stessa scuola.

Dopo una breve pausa, il referente dell’Associazione “Giovanni Palatucci“ Zardi è intervenuto per illustrare la figura del Giusto tra le Nazioni, facendo un escursus degli atti di altruismo che hanno caratterizzato la vita del funzionario di polizia. Dopo i canti del coro della scuola “Valussi”, la dirigente scolastica Cacciola ha ringraziato l’ANPS per l’ottima riuscita della manifestazione.