La Giornata della Memoria e il Giorno del Ricordo con i ragazzi delle scuole

Nella ricorrenza della Giornata della Memoria 2015, la Sezione di Rovigo ed il Comitato Palatucci in essa costituito, hanno coinvolto anche quest’anno, per la quarta volta consecutiva, il mondo della scuola in un’opera di sensibilizzazione, al delicato tema della memoria della Shoah con incontri educativi rivolti ai ragazzi della scuola media di Pontecchio Polesine e a quelli della scuola “G.Bonifacio” di Rovigo. Il 27 gennaio, a Pontecchio Polesine, il Presidente della sezione Luciano Marcato e il socio Flavio Ambroglini, presidente del Comitato, hanno incontrato alcune scolaresche alle quali è stata proposta la visione del filmato “Ebrei a Campagna, 1940-1943 tutta un’altra storia”, prodotto dall’Amministrazione provinciale di Salerno e dall’Associazione Nazionale Palatucci ONLUS di Roma

Il professor Daniele Milan, che ha fattivamente contribuito all’organizzazione dell’incontro, ha espresso apprezzamento per l’iniziativa, condivisa dagli altri insegnanti presenti. L’esperienza si è ripetuta il 29 gennaio presso la sede della scuola media G.Bonifacio di Rovigo, da sempre attiva in questo genere d’iniziative. Anche in questa sede il coinvolgimento dei ragazzi ha ben ripagato degli sforzi organizzativi della sezione, del Comitato Palatucci e delle professoresse Marina Cuberli e Beccati Marisa, le quali hanno voluto ringraziare per l’alta valenza educativa dell’incontro e per la storicità della presenza di entrambi i sodalizi in tanti significativi momenti.

Il 10 febbraio, ricorrenza della morte di Giovanni Palatucci e Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe e dell’esodo dai territori istro-fiumano-dalmati degli Italiani, hanno nuovamente visto impegnata la sezione ANPS e il Comitato Palatucci nell’organizzazione delle cerimonie relative agli eventi storici, in stretta collaborazione con l’amministrazione provinciale di Rovigo. La giornata è iniziata di buon mattino presso la locale Piazza Palatucci con la deposizione di una corona d’alloro nei pressi del monumento al martire, alla presenza delle massime autorità civili e militari della città di Rovigo e di alcune scolaresche della scuola media Bonifacio. La sezione era presente con un picchetto in abito sociale e bandiera, guidata dal Presidente Marcato, accanto a due agenti della Polizia di Stato in alta uniforme. Il Presidente del Comitato Palatucci Flavio Ambroglini ha fatto gli onori di casa ricordando la fulgida figura di Palatucci, eroe moderno ed esempio per le giovani generazioni, affinché prendendo spunto dall’alta valenza del suo operato si possa instillare una cultura del bene in un momento delicatissimo come l’attuale. Le parole del Vice prefetto vicario Carmine Fruncillo, del Vice questore vicario Oscar Ghetti e del Vice commissario prefettizio per il Comune di Rovigo Gaia Sciacca hanno a vario titolo ben evidenziato il significato dell’opera e della figura di Palatucci in un contesto storico politico difficilissimo come quello delineatosi a Fiume dopo l’8 settembre 1943. Le celebrazioni sono poi proseguite presso la sala consiliare della Provincia con gli interventi del Presidente Marco Trombini e del Direttore dell’Archivio di Stato Luigi Contegiacomo.