Bergamo, colletta poliziotti per ottantenne derubato

Si è conclusa con gesto di grande altruismo la triste avventura di un pensionato di Treviglio, in provincia di Bergamo. Il 2 gennaio, l’ottantenne Rinaldo esce dall’ufficio postale di Via Cerare Battisti; ha appena ritirato la sua pensione di mille euro e torna a casa in bicicletta. Vede un uomo dalla carnagione scura e vestito con abiti eleganti al quale cade il cellulare; così Rinaldo scende dalla bicicletta ed aiuta l’uomo a raccogliere i pezzi del telefonino rotto. Poco dopo il pensionato si accorge di non avere più i suoi soldi e la tessera per riscuotere la pensione. Chiama il Commissariato di Polizia di Treviglio per denunciare l’accaduto; il capo pattuglia delle Volanti Gabriella Montoneri raccoglie la sua denuncia e nelle parole del pensionato sente la sfiducia e la rassegnazione di un ottantenne che vive solo e che, senza quei soldi, non ha di che mangiare. L’agente Montoneri, invece, non si rassegna e decide di aiutare l’uomo: terminato il turno di lavoro, parla con colleghi ed amici delle vicenda. Grazie al passaparola, in poco meno di un giorno vengono raccolti circa mille euro, più o meno la stessa cifra che era stata rubata al pensionato. Il giorno dopo, tra la commozione di tutti, gli agenti del Commissariato di Treviglio hanno consegnato la somma al felice e incredulo Rinaldo.