Il ricordo di Stefano Gelsomini

Era il 16 novembre 1998 e il giovanissimo Agente Stefano Gelsomini, mentre rientrava al proprio Comando a bordo dell'auto di pattuglia, nota sulla carreggiata opposta alcune persone coinvolte in un incidente stradale avvenuto pochi istanti prima. Incurante  del grave rischio personale, non esita ad attraversare la carreggiata per prestare soccorso, ma viene travolto da un'auto proveniente ad altissima velocità, e perde la vita. L’8  marzo 1999, e' stata  conferita la Medaglia  d'oro al valor civile alla  memoria dell'Agente scelto della  Polizia di Stato Stefano Gelsomini.

La Sezione ANPS guidata da Maurizio Lucchi ha organizzato una cerimonia commemorativa presso la cappella dove riposa, alla presenza dei genitori e dei fratelli di Stefano. I colleghi di lavoro di allora, come ogni anno, sono giunti dal 1° Reparto Mobile di Roma, proprio a lui intitolato, per rendergli onore, unendosi al personale inviato dalla Questura di Terni che ha deposto una corona sulla tomba. La cerimonia religiosa è stata officiata dal Cappellano della Polizia di Stato don Walter Trovato.

 

(26/11/2019)