Una nuova area per Emanuele Petri

Il Capo della Polizia Franco Gabrielli ha inaugurato, all’interno dell’Istituto per Sovrintendenti della Polizia di Stato di Spoleto, la nuova area di addestramento di tecniche operative intitolata a Emanuele Petri, il Sovrintendete umbro della Polizia Ferroviaria ucciso nel 2003 dalle brigate rosse. La nuova area di Addestramento Tecniche Operative è considerata unica in Italia; all’interno dei locali è stato allestito un’area modulabile, nella quale sono state installate telecamere telescopiche e a infrarossi, collegate a una sala regia in grado di seguire le simulazioni.

 

Alla cerimonia erano presenti, inoltre, il nuovo Questore di Perugia Mario Finocchiaro, la Direttrice degli Istituti di Formazione della Polizia di Stato Maria Luisa Pellizzari, la vedova Alma Petri e la signora Eugenia, madre dell’Assistente Rolando Lanari, ucciso nel 1987 sempre dai terroristi e al quale è intitolato l’Istituto di Istruzione di Spoleto diretto dal Primo Dirigente Maria Teresa Panone. Numerosa è stata la rappresentanza delle Sezioni ANPS dell’Umbria, coordinate dal Presidente della Sezione di Spoleto Roberto Januale.